Cantonali 2019: «Più donne, più democrazia»