Due donne in Consiglio federale: «Un felice exploit, ma la strada è ancora lunga»